Archivio per 15 maggio 2013

Salone del libro di Torino: dove osano le idee

Giovedì 16 maggio parte la XXVI edizione del Salone Internazionale del Libro al Lingotto di Torino. La manifestazione sarà inaugurata dal ministro per i Beni e le Attività Culturali Massimo Bray alle ore 11.30, e chiuderà lunedì 20 maggio.

La Reggia di Venaria ospiterà questa sera la serata inaugurale  del 26° salone. Paese ospite il Cile, con lo scrittore e diplomatico,  Jorge Edwards. Oltre 500 invitati che, dopo il discorso d’apertura di Jorge Edwards, potranno seguire uno spettacolo multimediale ispirato alla poetessa Gabriela Mistral, premio Nobel per la letteratura nel 1945.

Il tema della Creatività sarà il motivo conduttore del salone 2013. L’intento è riflettere “su quella cultura del progetto che l’Italia ha sin qui trascurato, ma di cui ha più che mai bisogno di fronte a una crisi che nasce anche dall’incapacità di elaborare un’idea organica di società nel medio e lungo periodo”.

lampadina archimede icon

Molteplici gli ospiti nazionali e internazionali. Ospite d’onore Luis Sepulveda, poeta e scrittore cileno presente con due incontri

-giovedì 16 maggio alle 16,30 l’autore si racconterà in occasione della presentazione di Ingredienti per una vita di formidabili passioni, autobiografia informale pubblicata da Guanda.

-sabato 18 maggio alle 18, incontro con Sepulveda dedicato alla Grande poesia cilena con la moglie, la poetessa Carmen Yáñez, lo scrittore e giornalista Bruno Arpaia e reading dell’attore Giuseppe Battiston.

Altri ospiti internazionali: lo scrittore francese di origini corse Jérôme Ferrari, vincitore dell’ultimo Prix Goncourt, e l’ungherese Péter Esterházy, che al Lingotto riceverà il Premio Mondello Internazionale dalle mani di Melania Mazzucco, giudice unico.

E inoltre incontri, reading, ospiti, grandi temi, attualità. Un Salone interattivo, improntato sulla propositività, sull’allegria e la festa come ha dichiarato Ernesto Ferrero, direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro.

Giusi R.